Tecnargilla: incontro d’eccellenza tra trend estetici e innovazione tecnologica

Al suo secondo giorno di svolgimento, Tecnargilla, la maggiore vetrina al mondo per le tecnologie applicate all’industria ceramica e del laterizio, sta confermando le aspettative in termini di innovazione, know how e afflusso di visitatori, questi ultimi giunti alla soglia delle 14.000 registrazioni.

Oggi, 27 settembre alle ore 11.00, presso la Hall Centrale si è tenuta la Conferenza Stampa Internazionale i cui punti salienti hanno ricalcato i temi dell’innovazione tecnologica e della ormai indiscussa leadership mondiale del settore meccano-ceramico. Un primato che Paolo Gambuli, direttore generale Acimac, ha ribadito portando numeri e illustrando le performance ottenute dal comparto italiano nel 2015, anno che ha segnato il fatturato più alto della storia. “Da oltre 40 anni le nostre aziende sono la culla dell’innovazione di prodotto e di processo e continuano a dare segni tangibili della propria vitalità. Continuiamo a essere leader nel mondo e abbiamo intenzione di crescere ancora  partendo proprio da Tecnargilla, dove si incontra il futuro della ceramica”.

Il salto di qualità a livello di innovazione tecnologica è infatti evidente anche in questa edizione della fiera dove è presente un’offerta ampia di soluzioni per il full digital, sistemi performanti con caratteristiche di flessibilità, risparmio energetico, massima automazione e design personalizzato in linea con la domanda del mercato.

“Soluzioni d’avanguardia, progettualità, know how e ricerca approfondita dei trend estetici e tecnologici del futuro sono il frutto di un costante impegno in ricerca e sviluppo, nonché punto di forza delle aziende del nostro settore” – ha dichiarato Paolo Sassi, presidente di Acimac – “L’innovazione  garantisce una qualità di prodotto sempre più elevata e risultati estetici che si superano giorno dopo giorno per creare prodotti nuovi e originali. Tecnargilla è l’espressione concreta della creatività del settore e dimostra quanto i suoi contenuti anticipatori dei trend futuri si siano rivelati vincenti.

Patrizia Cecchi, direttore fiere Italia di Rimini Fiere, esprime particolare soddisfazione per gli importanti risultati già visibili al secondo giorno di manifestazione: “I segnali pervenuti durante la prima giornata di fiera sono molto positivi e confermano la presenza di un pubblico ad alto profilo internazionale. Le varie iniziative che abbiamo messo a disposizione delle aziende espositrici hanno creato un involucro di strumenti particolarmente apprezzati dagli espositori, come i business meeting con delegati provenienti da tutto il mondo con cui sono stati organizzati più di 1000 incontri, l’attività convegnistica di qualità e il Ceramic Workshop dove i trend estetici ceramici prendono i connotati dal mondo della moda.

***

Tecnargilla è la più importante fiera al mondo per le tecnologie ceramiche e del laterizio. Organizzata da Acimac (Associazione Costruttori Macchine Attrezzature per la Ceramica) e Rimini Fiera, la manifestazione propone, ogni due anni, il meglio dell’innovazione estetica e di processo per il settore, ospitando in fiera tutte le maggiori aziende e attirando a Rimini un elevato numero di buyer internazionali. Tecnargilla è infatti stata anche nell’edizione 2014, la fiera più visitata dagli operatori internazionali: oltre 15.770 (+6,4 sul 2014) buyer staranieri su un totale di 32.120 visitatori (+5,5% sul 2014). Tecnargilla apre l’edizione 2016 con oltre 500 espositori (di cui il 40% provenienti da circa 25 nazioni) su un’area di circa 80.000 mq (+7% sull’edizione 2014) suddivisa in quattro sezioni espositive: Tecnargilla, dedicata alle tecnologie per piastrelle, sanitari e stoviglieria; Kromatech, la vetrina del colore e della creatività in ceramica; Claytech, la sezione dedicata alla tecnologie per il laterizio e T-White la nuova area espositiva dedicata alla produzione di macchinari e impianti per la produzione di sanitari e stoviglieria in ceramica.